Nuove frontiere di cooperazione artistica

29 maggio 2007
Una relazione, quella tra Puglia e Albania, che vede coinvolto anche il mondo dell’arte. In un recente meeting svoltosi a Tirana dedicato alla cooperazione artistica e culturale, si è dibattuto della situazione albanese

Fonte: Cantieri Teatrali Koreja

Nell’ambito del progetto “Scena Nomade”, promosso da Koreja, Regione Puglia e CEI – Central European Initiative, in collaborazione con l’Accademia delle Arti di Tirana e l’Istituto Italiano di Cultura di Tirana, sabato 19 maggio 2007 a Tirana, si è tenuto il meeting su “La cooperazione artistica e culturale fra Puglia e Albania”.
Al meeting hanno partecipato numerosissimi rappresentanti di istituzioni e operatori culturali, tra cui Flavia Tibaldi, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Tirana; Kastriot Caushi, Rettore dell’Accademia delle Arti di Tirana; Petrit Malaj, Preside della Facoltà di Arti Sceniche dell’Accademia delle Arti; Alfred Bualoti, Direttore del Festival Internazionale di Teatro Butrinti; Elvira Diamanti, Direttore del Teatro Nazionale per Bambini di Tirana; Ilir Butka, direttore del Tirana International Film Festival; Ema Andrea, Stefan Çapaliku e molti altri giovani registi teatrali albanesi; Franco Ungaro, Direttore organizzativo e Jenny Di Maio, responsabile estero dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce. All’incontro hanno partecipato anche operatori macedoni: Sasho Ognenovski, Direttore artistico del Teatro Nazionale di Bitola; Muzbajdin Qamili, Direttore Generale e Osman Ahmeti, Direttore Artistico del Teatro Albanese di Skopje.
L’incontro ha rappresentato un importantissimo momento di scambio di idee tra gli operatori presenti, che hanno avviato un fitto dialogo su proposte progettuali da realizzare nel prossimo futuro. Il mondo dello spettacolo albanese avverte in questa fase bisogni forti di riferimenti e interlocutori specie istituzionali che purtroppo mancano. La condizione di isolamento e di precarietà degli artisti, in modo particolare dei giovani, è avvertita in maniera forte e spesso scoraggia l’avvio di importanti progetti produttivi. Molti hanno sottolineato la necessità di avere informazioni aggiornate sulle opportunità di cooperazione in ambito europeo. Da questo punto di vista, l’intervento di Franco Ungaro, direttore dei Cantieri Koreja di Lecce è stato mirato a illustrare le positive esperienze dei progetti AR.CO (Artistic Connections) e FACTORY (For Adriatic Cultural Transnational Organizations Residentiall Yards) avviati nell’ambito del programma INTERREG Adriatico.
In concomitanza con l’incontro, lo spettacolo di Koreja “Il pasto della tarantola. Degustazioni teatralizzate di prodotti tradizionali salentini”, presentato nella Black Box dell’Accademia delle Arti di Tirana il 19 e 20 maggio (4 repliche al giorno), ha riscosso un notevole successo, registrando il tutto esaurito nella maggior parte delle repliche. Lo spettacolo, caratterizzato da un’originale “interattività” dovuta alla natura stessa della degustazione guidata/teatralizzata, ha visto protagonista un pubblico di giovanissimi, molti dei quali studenti dell’Accademia delle Arti di Tirana.

http://www.balcanicaucaso.org/Cooperazione/Dalle-regioni/Nuove-frontiere-di-cooperazione-artistica

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s